Solitario

Solitaria
Solitaria

Vivido il pensiero di noi.

Le note si susseguono come un incastro perfetto di una melodia lontana nel tempo e familiare.

Alimentiamo il nostro esistere come parte l’uno dell’altra, come se i nostri corpi fossero parte dell’altro, un’estensione naturale di un unico essere.

E il pensiero vive. Vorrei sfamare questo desiderio di te, lentamente, pezzo dopo pezzo, per rendere eterno ogni istante assaporato, sospeso nel tempo, redento da un’entità sublime.

E vorrei afferrati ma non ci riesco, vorrei entrare dentro te e cibarmi del tuo spirito, per perdermi nell’infinita luce che emani, per cullarmi nel profondo buio che covi.

Non riesco a prenderti del tutto, quando provo a stringere la mano, sento la tua che scivola via e il tuo sguardo che implora perdono perché segnato da un destino ineluttabile.

Così, sento il vuoto sotto i piedi, precipitando ancora e ancora, e non posso fermarmi, non voglio fermarmi, voglio solo volare libera verso l’oltre…..

Annunci

2 pensieri su “Solitario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...