Un nuovo giorno

Amo l’imperfezione

che desta il mio sguardo

oltre l’ orizzonte

di un vano confine.

 

Marcisce il mio dolore,

come foglie d’autunno

su letti di terra.

E coltri di brina

inondano un volto

già rigato dal tempo.

 

Sognare,

un vago vivere

nelle ombre della mente,

e il cuore ormai solo

giace su un nuovo giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...