Colori

anemone cerami
I colori dell’anima

Solo mi ritrovo in un mondo senza colori,
dove cuori affranti si piegano all’oscurità.

E resto in attesa,
che un fragore di voraci tinte,
squarci il mio spirito
e lo renda libero da stretti guinzagli.

Il nero lascia spazio alla purezza della Luce,
il bianco lascia posto a un infinito arcobaleno,
che accarezza ogni cellula oltre il buio.

Milioni di colori invadono il mio sguardo!
E mi desto incantato dall’infinita bellezza di un creato,
dipinto con pastelli aurei, cobalto, vermiglio, cerulei…
Il colore sfiora l’anima,
tingendola di mille sfumature
che avvolgono dolcemente i sensi
e turbano impetuosamente i pensieri.

E tuffarsi,
nell’immensità di variazioni cromatiche
che l’occhio ritrae attraverso la mente.

E nei colori mi perdo,
lasciando che travolgano ogni mio desiderio
e vestano di passione la strada lungo il mio cammino.

Notti Solitarie

Immagine dal web
Immagine dal web

Vivi!

Gli istanti sono diamanti

di una bellezza antica.

Incrocia il fato

che segue pacatamente

la tua ombra riflessa.

Fermati!

Alcun affanno colmerà la sete

per chi speranza non nutre.

Non domandare nulla al cielo

che immobile resta a sorreggere il tuo capo.

Corri!

I piedi sono ali che

c’innalzano all’eterno

e sospingono alla verità.

Dormi!

Abbandonati alle mille anime,

che turbano il tuo corpo.

Infine tutto sarà buio,

fuorché nei luoghi animati

delle tue notti solitarie.

Un nuovo giorno

Rinascita
Rinascere

Destiamoci dal lungo torpore che investe i nostri giorni.

Il mattino è risorto da un sogno opaco e denso.

Viviamo di un nuovo inizio,

abbandonando ogni ombra oscura

a uno sventurato destino.

Il viso esposto allo splendore dell’alba

i piedi ancorati a soffici ali.

Ammiriamo l’incanto e vibriamo alla vita.

Che non vi è alcun miraggio al nostro sguardo rivolto.

E l’unica catena é vivere strenuamente.

Tempo Effimero

Clessidra e Tempo
Clessidra e Tempo

Inseguo il tempo.

Scorre in istanti interminabili

e si fa beffa dei miei impulsi.

 

Tempo,

tempo per scappare da questo dolore

che tormenta le mie notti

e perseguita i miei giorni.

 

Inseguo il tempo.

Amico fedele di guarigioni lievi,

compagno infedele di malattie atroci.

 

Tempo,

tempo per ricostruire,

tempo per capire questo mondo capovolto, 

il mio essere diacronica.

 

Inseguo il tempo.

E ancor mi sfugge,

una clessidra che si estingue,

una candela senza ossigeno.

 

Tempo,

tempo per nascere

tempo per morire,

come una stagione che termina fioritura,

come un giorno che muore nel tramonto.

 

Inseguo il tempo.

Mentre l’ombra di ciò che amavo

sorge di nuova linfa.

 

E il mio tempo è concluso

nelle solitudini dei miei attimi.